Cosa sono le stablecoin e come funzionano?

Cosa sono le stablecoin e come funzionano?

In questo articolo imparerai i 101 di questa classe di token crittografici, come funzionano, come acquistarli e i loro pro e contro.

Le stablecoin sono criptovalute il cui valore è ancorato a una valuta fiat come il dollaro USA, altre criptovalute o una merce come il petrolio o l’oro, risultando in un prezzo relativamente stabile.

Punti chiave:

Progettate per mantenere la stabilità dei prezzi, le stablecoin colmano il divario tra valute legali e criptovalute. Sono ancorati ad asset tradizionali come valute legali o oro, il che li rende un’alternativa meno volatile rispetto alle tipiche criptovalute.

Promettendo transazioni più veloci e costi inferiori, le stablecoin sono un’alternativa interessante al sistema bancario tradizionale. Consentono ai trader di mantenere i loro soldi nell’ecosistema crittografico mentre li immagazzinano in una risorsa stabile tra le operazioni o durante periodi di volatilità.

Le stablecoin sono criptovalute il cui prezzo è ancorato a un asset specifico, che è il più delle volte, ma non sempre, il dollaro degli Stati Uniti.


Cosa rende questa criptovaluta così speciale rispetto ai classici token crittografici?

Probabilmente sei a conoscenza dei drastici alti e bassi della valutazione di alcune criptovalute tradizionali in un breve periodo di tempo. Ricordando il prezzo storico di Bitcoin nel febbraio del 2021, il prezzo è quasi raddoppiato da circa 32.000 USD a 58.000 USD, per poi scendere drasticamente a maggio tornando a circa 34.000 USD.

Tali fluttuazioni, o la cosiddetta “volatilità a breve termine”, rendono queste criptovalute sfavorevoli per l’uso quotidiano da parte del pubblico.

Servendo allo scopo di mantenere il valore e il potere d’acquisto, il collegamento con gli asset può rendere le stablecoin più resistenti alle fluttuazioni del mercato nello spazio delle criptovalute. Ad esempio, una delle stablecoin più popolari – Tether (USDT) – è quasi sempre uguale a 1 USD. Altre stablecoin popolari includono USD Coin (USDC) e TerraUSD (UST).

A differenza di altre criptovalute, una stablecoin non solo ha una volatilità significativamente inferiore a causa della sua natura di asset-backed, ma svolge anche un ruolo di collegamento nel mondo delle criptovalute e delle valute fiat per facilitare le transazioni commerciali e gli scambi quotidiani.

I vantaggi delle stablecoin includono:

  • Minore volatilità
  • Transazioni a basso costo
  • Opzione sicura per mantenere le risorse nell’ecosistema crittografico
  • Pagamenti in tempo reale
  • Questi vantaggi rendono le stablecoin più competitive rispetto ad altri token crittografici poiché toccano i punti deboli dei consumatori e del business di Bitcoin e altri token che non offrono né stabilità né scalabilità alle transazioni in tempo reale.

Oggi, la capitalizzazione di mercato totale di tutte le stablecoin del mondo ha raggiunto oltre 150 miliardi di dollari. Controllano più della metà del volume del commercio globale di criptovalute, il che li rende una risorsa importante nell’ecosistema DeFi.

Le migliori stablecoin per capitalizzazione di mercato il 18 febbraio, secondo l’elenco “Top Stablecoin per capitalizzazione di mercato” di Crypto.com/Price.

Esistono quattro tipi di stablecoin:

  • stablecoin garantite da Fiat (le più popolari)
  • stablecoin supportate da criptovalute
  • stablecoin garantite da materie prime
  • stablecoin non garantite

L’uso principale di una stablecoin è facilitare gli scambi sugli scambi di criptovalute. Invece di acquistare Bitcoin direttamente con valuta fiat, come il dollaro USA, i trader spesso scambiano fiat con una stablecoin, quindi eseguono uno scambio con la stablecoin per un’altra criptovaluta come bitcoin o ether.

Le stablecoin possono anche fungere da alternative di pagamento. Utilizzando le stablecoin, le aziende possono accettare pagamenti a un costo molto basso e i governi potrebbero eseguire programmi di trasferimento di denaro condizionato più facilmente di prima. Grazie alla sua transazione veloce come un fulmine, le stablecoin possono anche essere utilizzate per distribuire aiuti monetari ai beneficiari in tutto il mondo.

Un altro uso delle stablecoin è inviare fondi oltre i confini internazionali. Sol Digital, una stablecoin ancorata al sol, la valuta nazionale del Perù, è stata lanciata sulla blockchain di Stellar a settembre. Può essere scambiato tra persone in paesi diversi senza commissioni di terzi per i trasferimenti di denaro transfrontalieri.
Il pegging delle stablecoin è quasi perfettamente uno a uno attraverso vari metodi, tra cui:

Prenotazione di asset ancorati (ad es. USDC, USDT):

Si riferisce a un sistema completamente garantito supportato dall’attività ancorata, in cui gli arbitraggi sono incentivati ​​aiutando a stabilizzare il prezzo. Quando il prezzo della stablecoin è inferiore all’asset ancorato, gli arbitraggi possono acquistare stablecoin più economiche, che possono poi essere riscattate con 1 USD ciascuno. Allo stesso modo, quando il prezzo è superiore all’asset ancorato, possono vendere le monete per ottenere profitti.


Doppia moneta:

Esistono due monete in questi tipi di sistemi, in cui una è la moneta ancorata mentre una moneta secondaria viene utilizzata per assorbire la volatilità della moneta ancorata.


Monete algoritmiche:

Invece di usare qualsiasi riserva o essereSupportati da asset, questi tipi di stablecoin utilizzano un approccio completamente algoritmico per adeguare l’offerta della stablecoin in risposta alle fluttuazioni dei prezzi. Tuttavia, una moneta algoritmica stabile esiste solo in teoria. Nessuno attualmente esiste sul mercato.


Prestiti con leva (es. DAI):

Questo tipo di stablecoin è supportato da un sistema sovra-collateralizzato. L’esempio di maggior successo è DAI, in cui la stablecoin è supportata da PETH e il suo valore è correlato a Ethereum. Poiché le garanzie sono più volatili in termini di prezzo, gli utenti devono avere più di $ 1,5 USD di PETH per prendere in prestito $ 1 USD di DAI. Se il prezzo del collaterale scende bruscamente, la posizione debitoria verrà liquidata e l’importo residuo del collaterale verrà restituito all’utente.


Una preoccupazione comune sulle stablecoin è se siano meno sicure dei conti bancari regolamentati degli Stati Uniti o dei fondi del mercato monetario. Gli investitori possono mitigare questo in due modi:

Il primo è il classico consiglio crittografico di DYOR – fai le tue ricerche – prima di investire. Controlla l’entità emittente, la sua storia e i progetti passati, in dettaglio prima di affidargli i tuoi fondi. Inoltre, gli investitori possono facilmente passare ad altre stablecoin o anche ad altre criptovalute se gli investitori perdono fiducia in una moneta poiché la volatilità non è un problema. Tuttavia, in base alla sua natura e al suo meccanismo, il rischio di fallimento o volatilità è prossimo allo zero per le monete stabili stabilite se sono sufficientemente ancorate dagli emittenti.

Attualmente, le normative sulle stablecoin sono ancora in discussione nella maggior parte delle giurisdizioni. Ad esempio negli Stati Uniti, il President’s Working Group on Financial Markets, composto dai capi del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, della Federal Reserve, della SEC e della CFTC, ha pubblicato un rapporto nel novembre 2021. Solleva i rischi legati alla mancanza di trasparenza, integrità del mercato e protezione degli investitori. La legislazione per regolamentare gli emittenti di stablecoin è proposta ma deve ancora essere emanata.


Con la crescente accettazione delle criptovalute e la stabilità che le stablecoin apportano alla DeFi, il loro ruolo fondamentale nell’ecosistema, fornendo facilità di trading di criptovalute, staking e prestito, viene consolidato. Sebbene la legislazione di alcuni paesi possa imporre ulteriori restrizioni e requisiti agli emittenti di stablecoin, si prevede inoltre che le agenzie di regolamentazione finanziaria e le parti interessate continueranno a lavorare a stretto contatto sui modi per promuovere l’innovazione finanziaria riducendo al minimo i rischi associati.

Ulteriori informazioni sulle stablecoin
Crypto.com offre le stablecoin più popolari sul mercato per il trading, tra cui USD Coin (USDC), Tether (USDT) e PAX Dollar (USDP). Puoi acquistarli sul nostro Exchange o nell’app. Se non conosci le criptovalute, dai un’occhiata alla Crypto.com University e al nostro Centro assistenza per saperne di più su come iniziare ad acquistare stablecoin e altre criptovalute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *