AUS200

Indice AUS 200 (S&P/ASX 200)

L’ASX 200 è stato inaugurato il 31 marzo 2000, quando lo Standards & Poor ne ha preso in mano la gestione. L’indice ha sostituito l’indice All Ordinaries per diventare il termine di riferimento principale per gli investimenti in Australia e attualmente rappresenta circa l’80% del mercato azionario australiano.

📊 Investi in azioni Aus 200 su eToro: (Spread 0,09%)

L’indice ASX è stato creato per offrire un indice negoziabile con un’elevata liquidità e un ridotto giro d’affari. Questo ha permesso all’indice di diventare un punto di riferimento non solo per i rendimenti sugli investimenti, ma anche per la definizione di indici legati allo S&P ASX 200 ed , tra cui l’S&P ASX 200, l’ASX/SPI 200 Growth, l’ASX/SPI 200 LCSI e l’ASX/SPI 200 VIX.

L’ASX 200 è stato lanciato con un prezzo di 3133.3, che corrispondeva allo stesso valore dell’indice All Ordinaries al 31 marzo 2000. L’indice attualmente è scambiato a quota 5900 circa (febbraio 2018), appena sotto al livello psicologico di 6000. L’indice ha raggiunto quota 6000 per la prima volta dopo la crisi finanziaria globale del 2008 nell’ottobre 2017. Il massimo storico dell’indice è pari a 6749 punti, valore raggiunto nell’ottobre 2007, appena prima della crisi finanziaria globale.

Di seguito alcune aziende che compongono AUS 200 (S&P/ASX 200)

  • Sonic Healthcare
  • Suncorp Group
  • REA Group
  • Ramsay Health Care
  • Insurance Australia
  • Australian Securities Exchange
  • Santos
  • QBE Insurance
  • Sydney Airport
  • Brambles
  • Scentre Group
  • Newcrest Mining
  • Coles
  • Aristocrat Leisure
  • Amcor
  • Goodman
  • Woodside Petroleum
  • Fortescue
  • Transurban
  • Telstra
  • Wesfarmers
  • Macquarie Group
  • Woolworths
  • ANZ Banking Group
  • National Australian Bank
  • Westpac Banking Corp
  • CSL
  • Commonwealth Bank
  • RIO Tinto
  • BHP Billiton