Fuelcell energy

FuelCell Energy

📊 Investi in Fuelcell su eToro

FuelCell Energy è una società di celle a combustibile quotata sul NASDAQ sotto la sigla: FCEL ed ha la sede a Danbury, nel Connecticut.

Progetta, produce, gestisce e fornisce servizi a centrali elettriche Direct Fuel Cell (un tipo di cella a combustibile a carbonati fusi). La tecnologia delle celle a combustibile dell’azienda è un’alternativa alla tradizionale generazione di energia basata sulla combustione ed è complementare alle fonti di energia intermittenti, come le turbine solari ed eoliche.

Essendo uno dei più grandi produttori di celle a combustibile quotati in borsa negli Stati Uniti, l’azienda fornisce energia pulita in oltre 50 località in tutto il mondo. Gestisce il parco di celle a combustibile più grande del mondo, il parco di celle a combustibile Gyeonggi Green Energy, che si trova in Corea del Sud.

Il parco è composto da 21 centrali elettriche che forniscono 59 Megawatt di elettricità più il teleriscaldamento a un numero di clienti in Corea del Sud. Gestisce anche il più grande parco di celle a combustibile del Nord America costituito da cinque centrali elettriche da 2,8 MW e un ciclo di ciclo di turbina a ciclo Rankine a Bridgeport, nel Connecticut. La sua base di clienti copre imprese commerciali e industriali tra cui società di servizi pubblici, comuni, università, ecc.

FuelCell Energy, prodotti e servizi:

FuelCell fornisce generazione di energia in loco, calore ed energia combinati, idrogeno distribuito, cattura del carbonio e stoccaggio a lungo termine a base di idrogeno. L’azienda oggi ha progetti di celle a combustibile che funzionano con gas naturale e biogas rinnovabile. I prodotti dell’azienda possono produrre idrogeno oltre alle caratteristiche energetiche e termiche.

Inoltre, l’azienda ha capacità per la cattura del carbonio basata su celle a combustibile, lo stoccaggio di energia a lungo termine e l’elettrolisi a base di ossido solido. La tecnologia proprietaria di FuelCell utilizza celle a combustibile a carbonato per catturare e concentrare l’anidride carbonica da grandi fonti industriali.

Lo scarico della combustione è diretto alla cella a combustibile, che produce energia mentre cattura e concentra l’anidride carbonica per lo stoccaggio permanente. Le celle a combustibile prendono energia come il gas naturale o l’idrogeno, la combinano con l’aria e producono elettricità.

Tutto avviene tramite un processo elettrochimico, che non brucia carburante, rendendo il processo più pulito ed efficiente rispetto ai metodi convenzionali.

FuelCell Energy, storia:

Nel 1969, l’azienda è stata fondata come Energy Research Corporation (ERC) dai primi pionieri delle celle a combustibile Bernard Baker e Martin Klein, entrambi ingegneri chimici con conoscenze professionali nelle tecnologie avanzate delle batterie.

Dagli anni ’70 agli anni ’90, con la sponsorizzazione dell’esercito americano e di altre società di servizi pubblici, l’azienda si è estesa all’area delle celle a combustibile a bassa temperatura e ai sistemi di alimentazione a carbonato ad alta temperatura, che hanno dimostrato di avere un potenziale maggiore nelle applicazioni commerciali.

Ha completato la sua IPO nel 1992 ed è stata ribattezzata FuelCell Energy, Inc. Ha scorporato la sua divisione batterie, Evercel nel 1999. FuelCell Energy ha iniziato ad espandersi a livello globale nel 2007 attraverso una partnership con POSCO Energy, mirando ai mercati del sud-est asiatico, in particolare la Corea del Sud, ma la società ha annunciato la cessazione della partnership nel 2020.

Nel 2012, la struttura europea dell’azienda è stata fondata con FuelCell Energy Solutions, GmbH, con sede in Germania. Nello stesso anno, ha completato una joint venture con Fraunhofer IKTS e ha acquisito Versa Power Systems, Inc.

A partire dal 2012, FuelCell ha stretto una partnership con ExxonMobil, rimuovendo l’anidride carbonica dallo scarico delle centrali elettriche Exxon e bloccandola nel terreno attraverso un processo chiamato cattura e sequestro del carbonio (CCS). Nel 2019, le due società hanno ampliato il loro accordo di sviluppo congiunto, concentrandosi sul miglioramento della tecnologia delle celle a combustibile a carbonato allo scopo di catturare l’anidride carbonica dagli impianti industriali.

Nel 2017 FuelCell ha stipulato un accordo con Toyota per lo sviluppo di una struttura a Long Beach, in California. Il sistema Tri-Gen convertirà i rifiuti agricoli della California in 2,35 megawatt di elettricità e 1,2 tonnellate di idrogeno al giorno. L’idrogeno sarà utilizzato nelle berline Toyota Mirai e nei camion pesanti nelle flotte a breve distanza.

Nel 2017, FuelCell è stato scelto dall’Office of Naval Research per fornire assistenza sul programma Large Displacement Unmanned Undersea Vehicle (LDUUV). L’LDUUV è un grande sommergibile senza equipaggio con una durata prevista di oltre 70 giorni che consentirebbe all’LDUUV di essere basato su un molo come un sottomarino tradizionale invece di richiedere una piattaforma di lancio e recupero dedicata.

Nel 2018, FuelCell Energy ha guadagnato un finanziamento di ricerca di 1,5 milioni di dollari dal Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE) per sviluppare la tecnologia delle celle a combustibile dell’azienda per aiutare l’industria nucleare riconvertendo l’energia in eccesso in idrogeno. Nello stesso anno, FuelCell ha iniziato la costruzione di due impianti a Hartford e New Britain come parte di un processo di approvvigionamento di energia pulita per il Dipartimento dell’energia e della protezione ambientale (DEEP) del Connecticut.

Nel novembre 2018, FuelCell ha acquisito un progetto di celle a combustibile da 14,9 MW a Bridgeport, nel Connecticut, da Dominion Energy per 37 milioni di dollari. FuelCell ha sviluppato, costruito e gestito l’impianto dal 2013.

L’impianto è alimentato da cinque stazionari FuelCellcentrali elettriche a celle a combustibile e una turbina organica a rankine che converte il calore dalle celle a combustibile in elettricità aggiuntiva, che viene venduta a Connecticut Light & Power.

Nel 2019, FuelCell ha stipulato un accordo con Drax Power Station nel Regno Unito. FuelCell supporterà uno studio per valutare l’uso delle celle a combustibile a carbonato dell’azienda per catturare le emissioni di anidride carbonica dalle caldaie a biomassa di Drax, che generano energia con pellet di legno sostenibile provenienti da foreste gestite in modo responsabile.

Nell’agosto 2019, Jason Few è stato nominato nuovo presidente e CEO di FuelCell. Prima di FuelCell, Few è stato presidente della società di ottimizzazione dei rifiuti e del riciclaggio di software basata su cloud Sustayn.

Nel maggio 2021, FuelCell Energy ha firmato un contratto da 8 milioni di dollari con il DOE. Il programma DOE si concentra sullo sviluppo di approcci di sistema per ottenere un’efficienza elettrica ultraelevata con la tecnologia delle celle a combustibile a ossido solido (SOFC). Consentirà a FuelCell di continuare la ricerca e lo sviluppo verso la commercializzazione di SOFC.

Nel giugno 2021, FuelCell ha completato la costruzione di un progetto di celle a combustibile a biocarburanti con il dipartimento delle acque municipali della città di San Bernardino (SBMWD). L’impianto SureSource 1500 tratta il gas del digestore anaerobico della città per produrre elettricità ed energia termica per supportare l’impianto di bonifica dell’acqua della contea. Come parte dell’accordo, SBMWD acquista elettricità da FuelCell Energy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *