Catalyst Pharmaceuticals azioni

Catalyst Pharmaceuticals

Catalyst Pharmaceuticals, Inc. è stata fondata nel 2002 e ha sede a Coral Gables, Florida. E’ quotata sul NASDAQ sotto la sigla CPRX

📊 Investi su CPRX con eToro

Descrizione

Catalyst Pharmaceuticals, Inc., una società biofarmaceutica in fase commerciale, si concentra sullo sviluppo e la commercializzazione di terapie per persone con malattie neuromuscolari e neurologiche rare debilitanti, croniche negli Stati Uniti.

Offre Firdapse, una forma brevettata difosfato di amifampridina per il trattamento di pazienti con sindrome miastenica di lambert-eaton (LEMS) e miastenia grave.

Ruzurgi per il trattamento dei pazienti pediatrici con LEMS.

L’azienda sviluppa anche Firdapse per il trattamento della miastenia grave positiva agli anticorpi anti-MuSK e dell’atrofia muscolare spinale di tipo 3.

Ha accordi di licenza con BioMarin Pharmaceutical Inc. e contratto di collaborazione e licenza con Endo Ventures Limited per lo sviluppo e la commercializzazione di compresse Sabril generiche.

La società era precedentemente nota come Catalyst Pharmaceutical Partners, Inc. e ha cambiato il suo nome in Catalyst Pharmaceuticals, Inc. nel maggio 2015.

Governo d’impresa

L’ISS Governance QualityScore di Catalyst Pharmaceuticals, Inc. al 1 aprile 2021 è 7. I criteri di valutazione fondamentali sono revisione: 9; Pensione: 8; Diritti degli azionisti: 5; Compensazione: 6.

Punteggi di corporate governance per gentile concessione di Institutional Shareholder Services (ISS).

I punteggi indicano il rango in decili relativo all’indice o alla regione.

Un punteggio in decili di 1 indica un rischio di governance inferiore, mentre un 10 indica un rischio di governance più elevato.

Qual è la tendenza alla crescita di Catalyst Pharmaceuticals?

Il rapporto P/E di Catalyst Pharmaceuticals sarebbe tipico di un’azienda che si prevede produrrà una crescita molto scarsa o addirittura un calo degli utili e, soprattutto, avrà prestazioni molto peggiori del mercato.

Dando prima uno sguardo indietro, vediamo che la società ha aumentato gli utili per azione di un impressionante 133% lo scorso anno.

Tuttavia, l’ultimo periodo di tre anni non è stato così eccezionale in quanto non è riuscito a fornire alcuna crescita.

Di conseguenza, gli azionisti probabilmente non sarebbero stati eccessivamente soddisfatti dei tassi di crescita instabili a medio termine.

Passando al futuro, le stime dei cinque analisti che coprono l’azienda suggeriscono che la crescita degli utili si sta dirigendo in territorio negativo, in calo del 13% all’anno nei prossimi tre anni.
Con il mercato previsto per fornire una crescita del 15% all’anno, questo è un risultato deludente.

Alla luce di ciò, è comprensibile che il P/E di Catalyst Pharmaceuticals si collochi al di sotto della maggior parte delle altre società.

Tuttavia, non vi è alcuna garanzia che il P/E abbia raggiunto un livello minimo con i guadagni che stanno andando al contrario.

Anche il solo mantenimento di questi prezzi potrebbe essere difficile da ottenere poiché le prospettive deboli stanno appesantendo le azioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *